24 maggio 2024: supercella a Sud-Ovest di Asti

24 maggio 2024

Nel pomeriggio del 24 maggio è previsto l’ingresso sul basso Piemonte del vento di Marino da Sud. Questo vento secco creerà una convergenza con l’aria più umida proveniente da Nord-Ovest, in grado di dare vita a diversi temporali.

I primi nuclei iniziano a formarsi intorno alle 17, con un temporale dalla struttura che almeno per un breve periodo ha avuto fattezze supercellulari che colpisce in pieno la città di Torino. Tra i fenomeni associati a questa cella spicca la molta grandine scaricata sulla città, che trasforma le strade in veri e propri fiumi di ghiaccio.

24 maggio 2024
24 maggio 2024

Proprio quando questo primo temporale è in fase di dissipazione, iniziano a spuntare nuove celle sempre lungo la convergenza, tra il Torinese e l’alto Astigiano.

In breve tempo i temporali vanno a costituire una vera e propria linea, con asse da Sud-Ovest a Nord-Est, che occupa gran parte del territorio del Monferrato, dal basso Torinese fino a Nord di Alessandria.

Il moto dei temporali, anche se non molto veloce, è verso Nord-Nord-Est. In questa fase comunque continuano sempre anche a rigenerare nuovi nuclei nella parte più meridionale della linea, a Sud di Torino.

È proprio in questa zona che intorno alle 19 una cella inizia a intensificarsi parecchio più delle altre. Mi avvicino sfruttando l’autostrada A21 e giunto all’altezza di Villanova d’Asti vedo che una nuova base piuttosto turbolenta e con i primi segnali di rotazione è in fase di organizzazione.

24 maggio 2024

Proprio a causa della sua rotazione, il temporale inizia a spostarsi in maniera completamente indipendente dal resto della linea, muovendosi verso Sud-Est. Per seguire la neonata supercella devo quindi abbandonare l’autostrada e tuffarmi in mezzo alle colline.

Nella zona di San Damiano d’Asti (AT) mi porto davanti alla struttura, che col tramonto assume una colorazione molto bella, e produce una quantità davvero alta di fulmini nube-suolo.

24 maggio 2024

Seguo il temporale, sempre bersagliato dai fulmini, fino circa a Costigliole d’Asti (AT), dove la supercella inizia il suo indebolimento continuando a viaggiare verso Sud-Est.

24 maggio 2024
24 maggio 2024
24 maggio 2024
24 maggio 2024

Concludiamo con due video. Nel primo oltre alla supercella astigiana si vedono anche gli effetti della grandinata su Torino. Il secondo invece è un racconto passo passo della giornata a caccia di temporali.

24 maggio 2024

Se vuoi supportarci, puoi effettuare una donazione via PayPal cliccando sul pulsante qui sotto!

Alessandro Piazza

Fotografo e stormchaser. Mi occupo della produzione di materiale video e fotografico sui temporali, ma anche di didattica e divulgazione scientifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *